Italian

Il servizio sociale dei Comuni

DISTRETTO di LATISANA 

Presso il Centro Polifunzionale di Latisana, Via Goldoni n. 22

telefono: 0431-516611

fax: 0431-516637

e-mail: ambito@com-latisana.regione.fvg.it

SERVIZI SOCIALI

gestiti in forma associata con delega al Comune capofila Latisana

Il servizio sociale del Comune è un servizio di primo livello rivolto alla generalità della popolazione, ha compiti di informazione, consulenza,  prevenzione, promozione,  rilevazione dei bisogni, presa in carico e  prima risposta agli stessi, ove possibile.

Si articola in una pluralità di interventi, prestazioni e servizi rivolti ai minori, ai giovani, alle famiglie, ai gruppi, ai disabili, agli anziani ed agli adulti. Prevede il coinvolgimento di diverse figure professionali in relazione alle diverse competenze richieste: assistente sociale, collaboratore/istruttore amministrativo, assistente domiciliare, psicologo, educatore, assistente all’handicap, animatore, operatori di informagiovani e di punti aggregazione giovani.

FINALITA'

Il Servizio Sociale del Comune persegue  il raggiungimento delle seguenti finalità, avendo come obiettivo generale il perseguimento della promozione ed il miglioramento della qualità della vita.
In particolare l’attività del servizio sociale è finalizzata a:

  • prevenire e rimuovere le cause di ordine psicologico, culturale, ambientale e sociale che possono provocare situazioni di bisogno o fenomeni di emarginazione negli ambienti di vita, di studio e di lavoro;
  • garantire il diritto  delle persone  a non essere sradicate dalla propria famiglia e dalla comunità di appartenenza;
  • assicurare la fruibilità delle strutture, dei servizi e delle prestazioni sociali secondo modalità che garantiscano la libertà e la dignità personale, realizzando l’eguaglianza di trattamento ed il rispetto della specificità delle esigenze;
  • sostenere le persone  socialmente disadattate o affette da minorazioni psicofisiche e sensoriali,  favorendone l’inserimento o il reinserimento nel normale ambiente familiare, sociale, scolastico e lavorativo;
  • sostenere la famiglia, proteggere la maternità, tutelare l’infanzia ed i soggetti in età evolutiva, con particolare riguardo alle persone  a rischio di emarginazione, prive di tutela o in situazioni familiari non adeguate;
  • agire a tutela delle persone non autosufficienti prive di famiglia o la cui famiglia sia inidonea o impossibilitata a provvedere nei loro confronti;
  • promuovere ed attuare gli interventi a favore degli anziani, finalizzati al mantenimento, inserimento o reinserimento nel proprio ambiente di vita;
  • sviluppare il massimo dell’autonomia e dell’autosufficienza delle persone, anche attraverso il coordinamento e l’integrazione dei servizi socio-assistenziali con quelli sanitari  e del sistema scolastico e formativo, in collaborazione con i soggetti privati e le organizzazioni di solidarietà locali

DESTINATARI

I servizi, le prestazioni e gli interventi socio-assistenziali sono rivolti ai cittadini italiani o di uno stato dell’Unione Europea, agli stranieri individuati ai sensi dell’art.41 del D.Lgs. n° 286 del 25.7.1998, residenti  nel Comune di Precenicco, nonché a tutte le persone dimoranti nel territorio comunale per quanto necessario ad assicurare interventi straordinari, urgenti e non differibili.
In particolari situazioni e per specifiche esigenze, non risolvibili in altro modo, possono essere erogati servizi a persone non residenti, compatibilmente con le risorse economiche ed organizzative dell’ente ed in ogni caso garantendo la priorità di accesso alle persone residenti. In tali particolari circostanze e solo in presenza di specifici accordi, potrà essere erogato il servizio e richiesta la corresponsione dell’intero costo del servizio al Comune di residenza, all’utente ed ai civilmente obbligati.
I destinatari dei servizi e degli interventi socio-assistenziali  sono persone di qualsiasi età, sesso, condizione economica, sociale, soli o inseriti in nuclei familiari, che risultino esposti a rischi di natura sociale, sanitaria ed economica, accertata da parte del servizio sociale del Comune.

TIPOLOGIA DI SERVIZI E DELLE PRESTAZIONI

I servizi e le prestazioni sociali ed assistenziali, fornite dal Comune, si articolano nelle seguenti tipologie:

1. SERVIZI A VALENZA GENERALE che comprendono:

1.1 Servizi rivolti alla generalità della popolazione:

  • segretariato sociale
  • attività di consulenza
  • pronta accoglienza e pronto intervento

1.2 Interventi di servizio sociale professionale: Attività specifica dell'assistente sociale che comprende:

  • analisi della domanda ed indagine psico-sociale
  • segretariato e consulenza psico-sociale
  • pronto intervento assistenziale
  • presa in carico del caso (diagnosi sociale, progetto individualizzato, verifica)
  • segnalazione e collaborazione ad organi giudiziari, scolastici, altri enti, altri servizi, ecc.
  • valutazione richieste di accesso ai servizi, proposte d'intervento
  • monitoraggio casistica in residenze assistenziali
  • partecipazione ad organi collegiali locali
  • consulenza e raccordo nella progettualità e negli interventi con le istituzioni presenti sul territorio e con le organizzazioni di volontariato
  • mobilitazione delle risorse presenti a livello territoriale
  • verifica dell'efficienza, efficacia e funzionalità delle attività e delle prestazioni rispetto ai bisogni rilevati ed ai problemi affrontati
  • rilevazione e segnalazione delle problematiche presenti sul territorio

2. SERVIZI SPECIFICI che comprendono:

2.1 Servizi di sostegno alla persona e al nucleo familiare: sono servizi che mirano al sostegno del nucleo familiare rispetto a specifiche esigenze, ovvero integrano le prestazioni del nucleo stesso; tali servizi comprendono:

  • interventi economici per specifiche categorie di utenti

    • interventi di sostegno alla maternità ed alla famiglia, abbattimento di barriere architettoniche, contributi per adeguamento automezzi, per trasporti individuali di disabili, assegno di cura e assistenza, assegni di maternità, integrazioni canoni affitto ecc.

  • assistenza domiciliare ad anziani, disabili, minori, adulti, nuclei familiari:

    • igiene e cura della persona nella sua globalità
    • servizio di aiuto domestico
    • servizio lavanderia
    • servizio pasti
    • servizio trasporti
    • servizi integrativi (collaborazione ad attività di tipo ricreativo, ad interventi di educazione alla salute ecc.)

  • servizi ai minori:

    • affido etero familiare diurno
    • semiconvitto
    • servizio socio-educativo (individuale e di gruppo)

  • servizi ai disabili:

    • servizio socio-assistenziale scolastico
    • servizio socio-educativo
    • centro socio-riabilitativo (centri diurni per disabili, centri socio riabilitativi ed educativi ecc.).
    • servizio per l'inserimento lavorativo
    • servizio di aiuto personale
    • servizio trasporto

  • borse lavoro a valenza sociale:

    • prevedono l'inserimento in un contesto lavorativo (in forma protetta e con orario di lavoro ridotto) di persone (minori, giovani, adulti) in situazione di disagio sociale e a rischio di emarginazione.

  • interventi abitativi:

    • sistemazioni alloggiative in casi di emergenza
    • segnalazioni all'ATER (utilizzo del fondo sociale, ecc.)

  • centri diurni:

    • Strutture di accoglienza diurna ove possono trovare ospitalità temporanea persone anziane e disabili, cui può venire garantita una pluralità di servizi, in base alle caratteristiche organizzative locali ed alla tipologia della struttura (accoglienza diurna, pasti, attività occupazionale, attività di socializzazione, ecc.)

2.2 Servizi sostitutivi del nucleo familiare:

  • Sono servizi rivolti a persone prive di un nucleo familiare o in stato di grave bisogno di assistenza e tutela.
  • I servizi sostitutivi, se rivolti ai minori, sono disposti con priorità rispetto agli altri interventi assistenziali e con l'assunzione, di norma, a totale carico dell'ente locale degli oneri finanziari connessi (salvo richiesta di partecipazione alla spesa da parte dell'ente ai genitori/parenti civilmente obbligati, ove possibile).
  • Tali servizi comprendono:
  • affido etero-familiare di minori
  • esercizio della tutela giuridica
  • affidamento etero familiare di adulti e anziani
  • gruppi famiglia,
  • gruppi appartamento
  • comunità alloggio
  • comunità educativo-assistenziali
  • centri residenziali per disabili
  • centri residenziali per handicappati gravi e gravissimi
  • comunità di pronta accoglienza e pronto intervento
  • comunità terapeutiche
  • case albergo e residenze per anziani autosufficienti
  • residenze protette, case di riposo

2.3 Servizi di promozione e aggregazione

Sono servizi rivolti a gruppi ed a singole persone con l'obiettivo di favorire occasioni di socializzazione, di aggregazione e di crescita comunitaria.

Tali servizi comprendono:

  • centri estivi, centri vacanza, ecc.
  • servizio integrazione scolastica, doposcuola, scuola insieme, ecc.
  • centro di informazione e consulenza presso le scuole
  • punti giovani e aggregazione giovani
  • informa giovani
  • progetti genitori
  • soggiorni di vacanza per anziani
  • attività motoria per adulti e anziani
  • altri servizi di promozione

Parte descrittiva tratta da il "Regolamento dei Servizi Sociali" approvato con Delibera del Consiglio Comunella n.29 del 22.07.2003 (permettere il collegamento).

Per quanto riguarda l'organizzazione dei servizi sociali si richiama la Legge Regionale n.6 del 31 marzo 2006 che ha portato, ai sensi dell'art. 18, alla stipula della "Convenzione istitutiva del Servizio Sociale dei Comuni per l'esercizio in forma associata della funzione di programmazione locale del sistema integrato di interventi e servizi sociali e per la gestione dei servizi e delle attività di cui all'art.17, comma 1 e comma 2 della L.R. 6/2006".
Si richiamano due allegati alla convenzione:

  • allegato A) che evidenzia tutte le attività ed i progetti che sono svolti in forma associata con decorrenza 01.01.2008, ad esclusione di quelli riportati nella successiva lettera firmata dal Direttore Generale del Comune di Latisana del 28.12.2007. Per tali attività è stata nominata quale Responsabile di Posizione Organizzativa dell'Area territoriale Palazzolo/Pocenia l'Assistente Sociale Di Lorenzo Loredana
  • allegato B) che evidenzia i servizi ed interventi che verranno esercitati in forma associata a decorrere dal 01.01.2009